Turni 2020: un anno molto particolare…

Come ben sapete da parte nostra abbiamo sempre guardato all’estate con ottimismo e nella speranza di potere svolgere i nostri turni di colonia a Rodi.

Dopo aver ricevuto le direttive da parte delle autorità ci siamo messi al lavoro per garantire una soluzione che garantisse prima di tutto la sicurezza degli ospiti e del personale.

Per fare fronte comune alle difficoltà, Colonie dei Sindacati e AMAC hanno unito le forze per poter mantenere, nonostante tutto, un’offerta di colonia residenziale, un’impresa non semplice per via delle particolarità di quest’anno, segnato da incertezze e restrizioni sanitarie. L’idea di poter dare sostegno alle famiglie e soprattutto a bambine/i e ragazze/i ha guidato le nostre scelte fino ad arrivare alla proposta di offrire due turni, uno per bambine e bambini da 5 a 11 anni e un turno per adolescenti da 12 a 14 anni. Per ovvie ragioni l’offerta ha dovuto essere ridimensionata e anche il numero di partecipanti per turno quest’anno è stato ridotto a soli trenta posti, esauriti nel giro di poche settimane, confermandoci la necessità e l’importanza del servizio.

La pandemia ha creato difficoltà a tutti i livelli, sia all’economia che alle famiglie e i nostri enti non possono ignorare questa situazione. Le colonie residenziali, nate in passato come vacanze “di cura” per le famiglie meno abbienti, si sono evolute per permettere ai bambini e ai ragazzi delle esperienze educative e sociali fondamentali per il loro sviluppo. Anche oggi dobbiamo sottolineare questa valenza educativa e sociale delle colonie residenziali e, da parte nostra, ci stiamo impegnando con tutti i mezzi possibili per offrire ai giovani la possibilità di frequentarle. 

COLONIE DEI SINDACATI E ASSOCIAZIONE MONITORI E ANIMATORI COLONIE (AMAC)